Contorno occhi naturale fai da te

Facilissima da preparare, questa crema leviga, distende e protegge la zona più delicata del viso.


COSA TI SERVE
Una crema base
20 ml di olio di semi di soia.
10 gocce di tintura madre di ippocastano.
5 gocce di olio essenziale di pepe di Sichuan.

COME SI PREPARA
Procurati la crema base, quindi miscela con una spatolina di legno monouso, nel barattolino stesso, tutti gli ingredienti a freddo (olio di soia, tintura madre di ippocastano, olio essenziale di pepe).
Conserva il contorno occhi in frigorifero, nello scomparto meno freddo, per due-tre settimane al massimo.

GLI INGREDIENTI
L’olio di semi di soia contiene alte percentuali di isoflavoni (fitormoni antiossidanti particolarmente attivi), oltre a buone quantità di saponine, acidi grassi polinsaturi, aminoacidi essenziali, calcio e magnesio. Inoltre, è ricco di “frazione insaponificabile,” una vera e propria scorta naturale di sostanze riparatrici e protettive per la cute. Nell’insieme, questi componenti conferiscono all’olio di soia proprietà ricompattanti e ridensificanti, ma anche elasticizzanti, idratanti e antirughe. L’ippocastano contiene flavonoidi, steroli e tannini (ad azione antietà, antinfiammatoria e tonificante) ed escina, che contrasta gli edemi e il gonfiore delle palpebre. L’olio essenziale di pepe
di Sichuan, derivato dalle bacche di una pianta cinese, contiene antiossidanti e altre sostanze a effetto lenitivo, antinfiammatorio e liftante. Le creme base generalmente sono formulate con
burri e oli vegetali, come karité, olio di mandorle dolci o di girasole, e cera d’api che, in sinergia, hanno un’attività emolliente, idratante e nutriente», continua l’esperto.

COME SI USA
Dopo aver applicato la crema sulla zona palpebrale inferiore, picchiettando lievemente, esegui un massaggio in funzione delle tue principali esigenze.
Se lo vuoi antirughe: con il dito indice, percorri tutto il bordo dell’occhio lungo l’ossatura compiendo 3 delicati movimenti circolari in senso orario.
Drenante/antigonfiore: replica gli stessi movimenti, ma in senso antiorario.

IL TRUCCO IN PIÙ
Se il tuo contorno occhi è particolarmente segnato dalle rughette, al composto base puoi aggiungere 2 perle gelatinose di olio di rosa mosqueta, che ha un’elevata percentuale di acidi grassi polinsaturi e di una speciale sostanza, l’acido transretinoico, che lo rendono un buon rigenerante cutaneo

Olio viso ai vinaccioli

Facile da preparare, è un ottimo fluido idratante e antiage.



INGREDIENTI
30 ml di olio di semi di vinaccioli
30 ml di olio di jojoba
5 ml di olio di rosa mosqueta
20 ml di succo di melograno
5 g di estratto secco di semi d’uva

COME PREPARARLO
Versa tutti gli ingredienti in una boccetta di vetro scuro, chiudila e scuotila bene per amalgamare le
diverse sostanze. Ricorda poi di agitarla sempre prima dell’uso.
Conserva l’olio rimanente in un luogo fresco e asciutto, per due-tre settimane al massimo.


GLI INGREDIENTI
L’olio di semi di vinaccioli è ricco di vitamina E, di fenoli, potenti antiossidanti, e di Omega 6 e 9 che, oltre ad agire da antietà, nutrono a fondo la pelle e favoriscono la coesione delle cellule superficiali, garantendo così una buona idratazione. Inoltre, ha un’azione seboregolatrice e per questo è adatto anche per le pelli miste e grasse. 
Anche l’olio di jojoba è un ottimo idratante, elasticizzante e antiage, grazie alla presenza di diversi antiossidanti, tra i quali i tocoferoli. 

L’olio di rosa mosqueta ha un’elevata percentuale di acidi grassi polinsaturi, di vitamina C e di una speciale sostanza, l’acido transretinoico, che lo rendono un buon tonificante e rigenerante cutaneo. 

Il melograno è una miniera di antiossidanti, in particolare di polifenoli, e di sostanze illuminanti ed elasticizzanti, come gli aminoacidi e gli acidi caffeico ed ellagico. 

Gli estratti di semi d’uva sono ricchi di resveratrolo, potente antiage attivo contro il fotoinvecchiamento e le macchie scure della pelle.

COME SI USA
Al mattino puoi stenderlo sotto la crema, per rinforzare le difese della pelle e apportare un plus
nutriente e idratante.
La sera puoi utilizzarlo per un massaggio rigenerante e, naturalmente, come base per la crema notte. Versa qualche goccia del composto sui polpastrelli e massaggia dolcemente
sul viso, perfettamente pulito, iniziando dal mento, dal basso verso l’alto, proseguendo sulle guance, dal centro verso le orecchie, e terminando con le tempie, dal basso verso l’alto.

IL TRUCCO IN PIÙ
Al composto base puoi aggiungere, al mattino, una perla di vitamina C, che è antiossidante e
schiarente; alla sera, invece, preferisci una perla di vitamina E, che, oltre ad avere spiccate proprietà
antiage, è un ottimo idratante.


Crema viso con miele e ginseng

Ideale per pelli sensibili, favorisce il rinnovamento cellulare e lascia l’epidermide setosa e idratata.


INGREDIENTI
2 cucchiai di miele,
meglio se di Manuka
1 cucchiaino di radice di ginseng in polvere fine
20 ml di oleolito di calendula
6-7 g di cera d’api gialla
1 cucchiaio di glicerina

PREPARALA COSI’
Fai sciogliere a bagnomaria la cera d’api gialla con l’oleolito di calendula e il ginseng in polvere.
Togli dal fuoco, lascia intiepidire, aggiungi gli altri ingredienti, quindi mescola con cura con una spatolina perfettamente pulita e, infine, versa in un barattolino di vetro sterile, da conservare tappato in frigorifero, per 3-4 giorni al massimo.

COME SI USA
Applica la crema eseguendo un massaggio rassodante.
Inizia dal collo, dal basso verso l’alto. Poi con le nocche delle dita, esegui un movimento a spirale dal mento ai lati del viso, lungo la mandibola in direzione delle orecchie. Infine, concludi con leggeri pizzicotti su tutto il viso e il collo, da sinistra a destra e viceversa.

IL TRUCCO IN PIÙ
Al composto base puoi aggiungere 2-3 gocce di olio essenziale di rosa canina che, oltre a essere tonificante e lenitiva, è astringente e aiuta a contrastare la formazione o il peggioramento della couperose. Se, invece, la tua pelle è secca, puoi aggiungere una perla di vitamina E, che ha spiccate proprietà antiage ed è un ottimo idratante naturale.


ZOOM SUGLI INGREDIENTI
Tutte le varietà di miele sono ricche di minerali (zinco, magnesio, potassio) e di vitamine, come la C, che è schiarente e stimola il collagene. Ma, soprattutto, apportano alla pelle enzimi elasticizzanti, amminoacidi tonificanti, zuccheri idratanti e polifenoli antiossidanti che stimolano in sinergia il gluconolattone, una molecola utile al rinnovamento cellulare. In più, il miele neozelandese di Manuka si è conquistato una certa notorietà grazie a uno studio dell’Università di Sydney, che ne attesta il potente effetto antibatterico, oltre che cicatrizzante e rigenerante. Il ginseng contiene saponine triterpeniche (ginsenoidi), amminoacidi, vitamine e sali minerali, che sortiscono un’intensa attività antiossidante, antinfiammatoria e antietà. La calendula è ricca di triterpeni, caroteni e flavonoidi, che leniscono la pelle infiammata e accelerano il turnover cellulare. La cera d’api è emolliente, filmogena, protettiva e lascia la pelle morbida e vellutata, mentre la glicerina è un potente umettante e idratante.


Maschera a base di argilla fai da te

Nutre, purifica, esfolia e rivitalizza la pelle del viso: una “mousse” semplice che puoi preparare in un attimo il trucco in più.
Se hai la pelle sensibile, che tende ad arrossarsi, o provata dalle basse temperature (per esempio, sei stata sui campi da sci), al posto dell’acqua di rubinetto puoi utilizzarne una termale (in farmacia), che in più è calmante e altamente lenitiva.

Gli ingredienti
L’argilla è ideale per le pelli miste e grasse: drena, purifica, rigenera e normalizza la produzione di sebo,
la propoli è un antibatterico naturale, rimineralizza e nutre, è emolliente e antiage, poiché contiene  sostanze utili per il metabolismo delle cellule cutanee. Stimolando la microcircolazione, la propoli aiuta anche a contrastare gli inestetismi della couperose.

La ricetta
Versa in una ciotola 100 g di argilla verde ventilata, 70 gocce di estratto glicolico di propoli e tanta acqua quanto basta per ottenere un composto cremoso. Miscela con una spatolina di legno pulita.


Come si usa
Amalgama con cura gli ingredienti e applica il composto massaggiandolo delicatamente con i polpastrelli
su viso, collo e décolleté. Dopo una ventina di minuti, eliminalo risciacquando con acqua tiepida, poi tampona la pelle con una salvietta e applica la crema abituale. Noterai subito una carnagione più
luminosa, vellutata e soda.


Se sei allergica alla propoli sostituiscila con 2-3 gocce di olio essenziale di lavanda o 40 gocce di tintura madre di bardana, che sono buoni depurativi e rimineralizzanti della pelle. 

Rimedi naturali contro le occhiaie

Le occhiaie, quelle brutte borse scure sotto gli occhi, possono comparire per diversi motivi, dalla mancanza di sonno all’eccesso di stress. Qualunque sia la causa, potrete attenuarle usando metodi naturali al 100%.
Innanzitutto parliamo dell’alimentazione, una dieta sana e bilanciata ricca di frutta e verdura sicuramente può aiutare. Importante è dedicarsi anche a qualche piccolo esercizio di respirazione nel corso del giorno, così da rilassarsi, ossigenare bene tutto il corpo e controllare lo stress. Evitate di massaggiare troppo energicamente l’area degli occhi quando levate il trucco, ma usate solo movimenti delicati che non stirino eccessivamente la pelle intorno alle palpebre.


Alcuni semplici rimedi casalinghi per combattere le occhiaie sono:

Cetriolo: potete metterne delle fettine sugli occhi, o fare degli impacchi di 15 minuti con succo di cetriolo (da solo o mischiato a un pari quantitativo di succo di limone).
Mele: affettate la mela in spessi spicchi che metterete sulla zona nera sotto gli occhi per circa mezz’ora. In alternativa potete usare la polpa di una mela verde bollita come crema per le vostre occhiaie.

Camomilla: immergete delle bustine di camomilla nell’acqua e poi poggiatele sugli occhi per 10 minuti circa.

Patate: grattugiate delle patate fino ad ottenerne il succo e immergetevi un batuffolo di cotone, che andrete a mettere sugli occhi (fate attenzione a piazzarlo bene nella zona nera).
Lasciate agire per 15 minuti e sciacquate. Potete anche mettere sugli occhi direttamente delle fettine di patata.



Menta: prendete alcune fettine di menta e pestatele a mano delicatamente. Spalmate la poltiglia così ottenuta sotto gli occhi e lasciate agire per circa 10 minuti. Sciacquate.

Una maschera per ogni viso

Albicocche per il viso
Lasciar ammorbidire delle albicocche fresche nell’acqua, poi lavorarle fino ad ottenere una pasta. Mescolare questi frutti altamente idratanti con olio di avocado (pelle secca) o olio d’oliva (pelle normale), lasciar aire sul viso per 20 minuti.
Niente più grasso
Un ingrediente poco comune che frena la produzione di sebo e purifica la pelle grassa: versare 1 barattolo di crauti su un panno umido e caldo. Distribuire i crauti sul viso e coprire con il panno.  I cavoli contengono olio di senape che ha bisogno di 20 minuti per uccidere i germi. Risciacquare.
Semi di lino contro l’acne
Per combattere la pelle impura si possono utilizzare le foglie di achillea che attenuano le infiammazioni e hanno un effetto antibatterico. I tannini proteggono la pelle dai germi come le tegole proteggono la casa dalla pioggia. Far cuocere in acqua le foglie triturate fino a formare una poltiglia, applicarla sul viso ancora calda e lasciarla agire per 15 minuti.
C’è invece chi preferisce il miele, nemico dei brufoli, e la cosiddetta inibina che cura le ferite infette.
Ingredienti
1 cucchiaio di miele
2 cucchiai di semi di lino tritati
5 gocce di aceto di mele
1 cucchiaio di olio di oliva
1 tuorlo d’uovo.
Preparazione
Miscelare gli ingredienti e applicare la pasta sul viso. Dopo 30 minuti risciacquare con acqua calda.

Cipolle contro i brufoli
I singoli brufoletti si combattono così: lasciare per 1 ora una cipolla sbucciata in un bicchiere coperto con un foglio di alluminio, in un luogo fresco. Strofinare la cipolla sulle impurità

Balsamo per le labbra alla calendula e mandarino

Soprattutto in inverno la cura e la protezione delle labbra diventa importante.
L’olio essenziale di mandarino contenuto nella buccia fresca del frutto è un antisettico e detergente. La melissa è attiva contro l’herpes, mentre il burro di cacao può aiutare a lenire e proteggere le labbra, prevenendo le screpolature.


Ingredienti
1 cucchiaino di cera d’api
70 g di burro di cacao
1 cucchiaino di olio di cocco
5 gocce di tintura madre di melissa
5 gocce di tintura madre di calendula
10 gocce di olio essenziale di mandarino



Preparazione
Mescola gradualmente la cera d’api, il burro di cacao e l’olio di cocco in un piccola ciotola posta sopra una casseruola di acqua bollente.

Aggiungi le tinture e gli oli al preparato e mescola delicatamente.
Trasferisci il balsamo nei piccoli barattoli precedentemente sterilizzati.

Per sterilizzare i barattoli di vetro preriscalda il forno a 120°C. Lava i barattoli e i coperchi con acqua bollente e sapone e risciacqua. Mettili in forno su una teglia per 20 minuti. Toglili e riempili subito.